Perché scegliere le proteine vegetali

legumi-ceci-fagioli-lenticchieLe proteine vegetali pur essendo molto ricche in amminoacidi essenziali (la componente primaria delle proteine), a differenza di quelle animali non li contengono tutti: sono carenti infatti in metionina e cisteina. L’integrazione di cereali ad una dieta a base di proteine vegetali annulla perché questa carenza. Tofu (alimento a base di Soja) e Seitan (alimento a base di Glutine), rappresentano i migliori sostitutivi di formaggi e carni e sono alimenti perfetti sia sotto il profilo organolettico, che nutrizionale grazie all’elevato apporto di proteine altamente digeribili unito alla naturale assenza di colesterolo. Grazie anche alla più facile e veloce assimilazione rispetto alle proteine di origine animale, i prodotti a base di Soia e Seitan rappresentano quindi un’ottima fonte proteica.

In sintesi, le proteine vegetali:

  • permettono un maggior apporto proteico delle proteine animali
  • hanno 0% di colesterolo
  • sono 100% vegetali
  • si digeriscono meglio e più velocemente rispetto alle proteine animali

 

Mentre le proteine animali sono accompagnate sempre da grassi saturi, dannosi per il nostro organismo perché attivano processi infiammatori a carico dei vasi sanguigni e perché interferiscono con il metabolismo degli acidi grassi sono più acidificanti di quelle vegetali hanno scorie azotate più dannose di quelle vegetali, con sovraccarico del fegato e dei reni provocano un alto costo ecologico (la loro produzione consuma più risorse della natura).

Come la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia, è meglio non abusare nell’uso di proteine animali, ma dare piuttosto spazio alle proteine vegetali, questo sia in via preventiva, che per pazienti afflitti da patologie collegate ad una pregressa dieta sregolata. Privilegiare le proteine vegetali aiuta ad abbattere drasticamente l’assunzione di grassi saturi e colesterolo che sono invece sempre presenti nei cibi proteici di origine animale.

Perché scegliere le proteine vegetaliultima modifica: 2014-02-17T14:57:50+00:00da wwellness
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento